Passa ai contenuti principali

In primo piano

Burger di Vitello e Salsiccia con Pomodori Secchi e Pesto

'Impara a cucinare, prova nuove ricette, 
impara dai tuoi errori, 
non avere paura, 
ma soprattutto divertiti'
Julia Child

Chi pensa che cucinare sia difficile, sbaglia. Cucinare è un insieme di operazioni facili quanto imparare a camminare e correre: si inizia piano piano e ci si accorge via via che possiamo accelerare!
L'importante è farlo con convinzione e curiosità, i primi ingredienti da mettere in dispensa.
Io ho iniziato tanti anni fa con le ricette più facili ed ho avuto via via sempre voglia di mettermi alla prova con esperimenti più complicati, ma ciò non significa che le ricette che propongo di solito e che amo di più, siano elaborate e difficili.
Quella di oggi ad esempio è una ricetta da principianti, che vi darà soddisfazione perchè potrete fare bella figura anche se siete alle prime armi ma volete invitare qualche amico a cena.
Il classico hamburger con un tocco saporito dato dalla salsiccia, condito con pomodori secchi e pesto, da mangiare accanto ad una birra …

Crostata di pesche e crema all'amaretto

Dopo un periodo di silenzio non ce ne possiamo uscire con la ricetta dell'uovo al tegamino, il silenzio dovrà pur esser servito a qualcosa! Perciò, la ricetta 'del silenzio' è una crostata di pesche con una crema all'amaretto, buona anche da sola!



La base della crostata è di frolla (in versione più leggera), poi si stende un velo di crema e sopra a decorare, una raggiera di fettine di pesca.
La frolla che ho preparato è fatta con:
  •  300 gr di farina, 
  • 1 uovo intero ed un tuorlo, 
  • 100 gr di zucchero e 
  • 100 gr di burro
Dopo aver lavorato l'impasto, farlo risposare in frigo, avvolto nella pellicola, quindi stenderlo su un foglio di carta forno nello spessore di circa 4-5 mm.
Adagiarlo in uno stampo di circa 25 cm, facendo sbordare un pochino, tagliar via l'impasto in eccesso dai bordi, e preparare per la cottura in bianco. Coprire con un altro foglio di cartaforno e coprire con fagioli secchi (o le sferette di porcellana di Dmail, che io continuo ad usare!).
Infornare a 180°C e cuocere una ventina di minuti, magari controllare il colore del bordo. Togliere dal forno e rimuovere le sferette o i fagioli.

Nel frattempo preparare la crema all'amaretto:

  • 20 gr di farina (circa un cucchiaio), 
  • 70 gr di zucchero, 
  • 2 tuorli, 
  • 1/4 litro di latte, 
  • 1 cl di liquore all'Amaretto

Portare ad ebollizione il latte, spengere il fuoco e far intiepidire.
Mescolare la farina con i tuorli e lo zucchero, se necessario aggiungere un goccio di latte freddo.
Versare il composto e rimettere sul fuoco. Far cuocere senza che bolla, mescolando attentamente.
La crema sarà pronta, quando disegnando sulla superficie con un cucchiaio, se ne vedrà il segno, senza che sia liquida.
A questo punto far freddare un pochino, versare il liquore all'Amaretto e rimettere per pochi minuti sul fuoco, per far evaporare la parte alcolica.
Stendere un velo di crema sulla frolla, affettare 5-6 pesche in fettine sottili, coprire tutta la crema, spolverare con un cucchiaio di zucchero e passare in forno per 30 minuti circa a 180°C.
Volendo, al momento di servire la crostata, sbriciolare qualche amaretto (biscotto), e spolverarlo sulla superficie!
Questa che vedete nella foto è stata assaggiata da un gruppo di amiche, confesso che è sttao uno dei dolci più riusciti che sia mai riuscita a realizzare! :-) (modestia a parte eh!)
In questa ricetta adoro l'abbinamento fresco delle pesche al dolciastro della crema e dell'Amaretto!

Post più popolari

Follow by Email