Passa ai contenuti principali

cuori

Cuori Gelato alle Pesche, Albicocche e Yogurt alla Vaniglia - Icecream Hearts with Peaches, Apricots and Vanilla Yoghurt - Couers Gelés aux Pêches, Abricots et Yaourt à la Vanille

'Sono qui perché se mi arrendo questa volta mi arrenderò tutta la vita' A.Baricco Sto preparandovi una sorpresina, spero che sia una cosa che vi piaccia, io ci sto lavorando da un po' e ce la sto mettendo tutta per potervela consegnare al più presto!  Mi piaceva l'idea di mandarvi in vacanza con questa cosa e sono certa che vi piacerà! Intanto vi delizio con un po' di fresco e di frutta ed una promessa: non demordere, mai! Che si tratti di lavoro, di amore, di quello-che-volete, prima di arrendersi conviene sempre giocarsi l'ultima carta, che nessuno sa bene quale sia di preciso, ma giochiamocela comunque! :-)

Crostata di pesche e crema all'amaretto

Dopo un periodo di silenzio non ce ne possiamo uscire con la ricetta dell'uovo al tegamino, il silenzio dovrà pur esser servito a qualcosa! Perciò, la ricetta 'del silenzio' è una crostata di pesche con una crema all'amaretto, buona anche da sola!



La base della crostata è di frolla (in versione più leggera), poi si stende un velo di crema e sopra a decorare, una raggiera di fettine di pesca.
La frolla che ho preparato è fatta con:
  •  300 gr di farina, 
  • 1 uovo intero ed un tuorlo, 
  • 100 gr di zucchero e 
  • 100 gr di burro
Dopo aver lavorato l'impasto, farlo risposare in frigo, avvolto nella pellicola, quindi stenderlo su un foglio di carta forno nello spessore di circa 4-5 mm.
Adagiarlo in uno stampo di circa 25 cm, facendo sbordare un pochino, tagliar via l'impasto in eccesso dai bordi, e preparare per la cottura in bianco. Coprire con un altro foglio di cartaforno e coprire con fagioli secchi (o le sferette di porcellana di Dmail, che io continuo ad usare!).
Infornare a 180°C e cuocere una ventina di minuti, magari controllare il colore del bordo. Togliere dal forno e rimuovere le sferette o i fagioli.

Nel frattempo preparare la crema all'amaretto:

  • 20 gr di farina (circa un cucchiaio), 
  • 70 gr di zucchero, 
  • 2 tuorli, 
  • 1/4 litro di latte, 
  • 1 cl di liquore all'Amaretto

Portare ad ebollizione il latte, spengere il fuoco e far intiepidire.
Mescolare la farina con i tuorli e lo zucchero, se necessario aggiungere un goccio di latte freddo.
Versare il composto e rimettere sul fuoco. Far cuocere senza che bolla, mescolando attentamente.
La crema sarà pronta, quando disegnando sulla superficie con un cucchiaio, se ne vedrà il segno, senza che sia liquida.
A questo punto far freddare un pochino, versare il liquore all'Amaretto e rimettere per pochi minuti sul fuoco, per far evaporare la parte alcolica.
Stendere un velo di crema sulla frolla, affettare 5-6 pesche in fettine sottili, coprire tutta la crema, spolverare con un cucchiaio di zucchero e passare in forno per 30 minuti circa a 180°C.
Volendo, al momento di servire la crostata, sbriciolare qualche amaretto (biscotto), e spolverarlo sulla superficie!
Questa che vedete nella foto è stata assaggiata da un gruppo di amiche, confesso che è sttao uno dei dolci più riusciti che sia mai riuscita a realizzare! :-) (modestia a parte eh!)
In questa ricetta adoro l'abbinamento fresco delle pesche al dolciastro della crema e dell'Amaretto!

Post più popolari