Passa ai contenuti principali

In primo piano

Insalata in Vasetto per l'#InsalataDay

'Niente è più difficile della Libertà:
la libertà di durare fatica,
la libertà di non vivere morti'
Oriana Fallaci

Vi sarete chiesti che fine avessi fatto, sinceramente me lo sono chiesta anch'io: 'Che fine hai fatto Simo?'
Direi una banalità se tirassi in ballo la scusa degli impegni di lavoro (che ci sono e sono tanti).
Dopo tanti anni di posts, ricette, foto e articoli scritti per altri portali, è arrivato anche per me il momento in cui ti siedi e ti chiedi quale sia la direzione da prendere: ho vagliato proposte di libri da scrivere, di programmi tv in cui presenziare, di giurie di concorsi ed eventi a cui partecipare... niente da fare. Non era lì che volevo andare.
Ho preso questo periodo sabbatico come un momento di riflessione e di esperimenti in cucina, ho fatto prove e deciso che non mangerò mai insetti ed alghe strane, che i dolci mi piacciono e che se è vero che fanno male, ne mangerò di meno, ma li mangerò e che l'essere 'talebani' in cucina mi…

Cotognata



Cotogne apples 3 kg, sugar 2 kg, almond oil

This is an ancient recipe for confectionary. You can still find it into Tuscany stores, during September and October.
Clean apples and put them into a mould, then put them into the oven for 30 minutes at 180° C.
Peel them and remove the seeds, then mix them into the blender.

Weight this paste and drop it into a sauce pan, add the same weight of sugar, put on the fire, mixing continuosly.

After 30 minutes, cotognata is ready.

Grease a pirofila with almond oil, drop the cotognata, let it rest for several hours (a night time should be sufficient) and then, cut it into small cubes.

If you like, you can cover all the cubes with sugar and preserve them into alluminium leeves.

Post più popolari