Passa ai contenuti principali

In primo piano

Coni di Cialda per Gelato - Icecream Waffle Cones

'Chiunque smetta di imparare è vecchio, 
che abbia 20 o 80 anni. 
Chiunque continua ad imparare resta giovane. 
La più grande cosa nella vita è
mantenere la propria mente giovane'
Henry Ford

Dopo aver parlato di gelato e sorbetti e nicecream, oggi vi racconto qualcosa sulle cialde che si usano per fare i coni gelato. Dimenticate quei coni da gelato che sanno di carta, queste cialde qui hanno il sapore e la consistenza di un biscotto, croccante ma allo stesso tempo che si scioglie in bocca.
Sono facili da fare, veloci e danno veramente soddisfazione: io le ho realizzate con la Cialdina di BeperHome , in mezz'ora ne ho fatte una decina, mi sono bruciata un po' la punta delle dita ma poi ho imparato ad arrotolare velocemente i coni e le ultime cialde sono venute perfette!

***Avviso Cib'Arte***


Abbiamo le vincitrici, ebbene sì, ve lo scrivo così brutalmente, perchè so che non ci speravate più... lo so, l'ho letto nei vostri commenti e nelle vostre mails!
C'è chi mi ha chiesto se mi fossi dimenticata di voi, chi si chiedeva se esistesse davvero questa giuria, ma a tutto c'è un perchè ed io, a questo punto, vi spiego il tutto!
La giuria è composta da professionisti, ognuno nel proprio settore, che vi hanno 'spulciate' nel vero senso del termine, hanno letto le vostre ricette, hanno guardato le vostre foto, hanno valutato i vostri abbinamenti cibo-arte e le vostre scelte culturali.
Non solo: siccome le ricette passate al setaccio finale erano 10-12, dovevano per forza restringere la scelta, per cui vi hanno lette per un po' di tempo, cercando di capire chi di voi avesse una migliore cultura gastronomica ed educazione alimentare.
Insomma, questa giuria ha lavorato veramente tanto, si sono riuniti più volte, hanno letto e riletto i vostri posts, ognuno però aveva le 'sue preferite' e metterli d'accordo non è stato facile!
Chi sono i componenti di questa giuria: 
Claudio Martini è editore, uno dei pochi e coraggiosi editori della città di Prato, i suoi libri trattano arte, cultura e gastronomia. Sono testi ricercati, in cui la cultura gastronomica del territorio si lega alla vita artistica ed alle vicende storiche. Come avrete potuto apprezzare nel libro sulle 'Pesche di Prato', non ci si ferma a descrivere i passaggi di una ricetta, ma amorevolmente si prende il lettore per mano e gli si racconta una storia, tutta la storia che si porta dietro un dolce o un piatto tipico. 
Nadia Bastogi, storica dell'arte, insegnante di storia dell'arte presso un liceo senese. Anche lei come Claudio, vi ha lette e rilette ed ha espresso il suo giudizio sulla parte artistica dei vostri post. Il suo contributo a questo contest è stato importante, molto spesso si sottovaluta il nostro patrimonio artistico, ci si sposta in paesi lontani per cercare 'cultura' quando a pochi passi dai luoghi in cui viviamo abbiamo dei veri tesori da conoscere! Sarebbe bello se potreste conoscerla di persona, perchè Nadia ha un modo di spiegarvi l'arte che affascina, coinvolge e rende la spiegazione interessantissima!
Poi abbiamo 3 rappresentanti del Club del Fornello, delegazione di Prato: Cristina Melani Caverni, Daniela Boretti Mazzoni e Stefania Storai Lippini.
Loro 3 vi hanno studiate con la lente ad ingrandimento, vi hanno vivisezionate! Erano del parere che ogni ricetta andasse provata, quindi cucinata ed assaggiata..immaginatevi quindi con che criticità siete state esaminate! A loro devo un ringraziamento praticolare, per la dedizione dimostrata verso questo contest e per tutto il tempo che gli hanno dedicato.
La mattinata che ho trascorso con loro guardando i vostri posts, è stata una lezione di alta cucina ed educazione alimentare di elevato livello: esperte di enogastronomia (una di loro è rappresentante dell'AIS),   cuoche preparatissime ed attente conoscitrici di prodotti e produzioni di qualità. La cucina non è solo presentare bei piatti e belle foto, ma va anche saputa 'analizzare' con il loro occhio critico! 
Infine, per chiudere il bellezza, il Maestro Pasticcere Paolo Sacchetti, della nota Pasticceria Nuovo Mondo. Nonostante i numerosi impegni di questo periodo dell'anno, Paolo si è guardato tutte le ricette ed ha  dato il suo contributo valutando le ricette e la loro esecuzione. Il suo occhio è stato un occhio 'professionale', di chi giornalmente si confronta con l'arte pasticcera di alto livello da un lato ed il mondo del consumo dall'altro. E' stato forse il giurato meno 'severo' nello scegliere le vincitrici, ed è grazie ad uno suo suggerimento, che avremo alcuni riconoscimenti speciali.

Veniamo quindi, alle vincitrici! I nostri complimenti a:

1) Prima in assoluto Veruska del blog 'Vera in cucina' con 'La tomba dei Giganti, il castello di Pedres e la zuppa gallurese'

2) Seconde exequo: Maria Grazia del blog 'Cookingplanner' con 'Torta di ricotta e visciole' ed Enrica del blog 'Una cena con Enrica' con 'Triglie alla livornese'

Le vincitrici verranno contattate direttamente, ringraziamo tutte le partecipanti sia per la partecipazione, che per la pazienza dimostrata nel saper attendere il verdetto!
Essendoci però qualcun altro che merita un riconoscimento, vi chiedo di pazientare ancora qualche altro giorno, perchè vi saprò dire 'chi e che cosa'!

Grazie a tutte voi,
Simona!

Post più popolari

Follow by Email