La psicologia delle uova di Pasqua #PsicheInCucina





Anche quest’anno siamo alle prese con l’arrivo della Pasqua e, di conseguenza, con la scelta delle uova da regalare alle persone più care e, perché no, anche a se stessi se si ama il cioccolato e si ha intenzione di coccolarsi un po’ con qualcosa di dolce (il comfort food rappresenta un aspetto fondamentale per l’appagamento emotivo).
Ma per quale motivo ci piacciono le uova di Pasqua, così tanto da non poterne fare a meno di anno in anno (credo siano davvero poche le persone che non comprano almeno un nuovo anche se piccolo)?
I motivi sono molto diversi e oggi ho deciso di riassumerne qualcuno per voi.
  •   L’importanza dell’effetto sorpresa: le uova di Pasqua rappresentano una costante nella vita di tantissime persone in questo periodo sia perché il cioccolato costituisce una delle principali alternative di comfort food, sia per la sorpresa. Sono tantissimi i casi di persone che scelgono di mettere nell’uovo di Pasqua regali importanti e sorprendenti - per esempio l’anello di fidanzamento per la partner - e questo è segno del fatto che l’effetto sorpresa costituisce uno stimolo essenziale per il cervello, grazie alla novità e alle reazioni mentali e fisiche che innesca (la tipica espressione di sorpresa, con gli occhi e la bocca molto aperti, è un’eredità degli uomini primitivi e della loro necessità di allargare il campo visivo e di accumulare ossigeno per prepararsi alla fuga davanti a qualcosa di nuovo e sconosciuto).
  •   Il valore delle tradizioni: il dono dell’uovo di Pasqua è un elemento di ritualità che si ripete ogni anno. Come ho già avuto modo di ricordare, le tradizioni culinarie e gastronomiche - dietro all’uovo di Pasqua, quando è artigianale, c’è un processo di preparazione molto lungo - danno alle persone un senso di sicurezza, legato alla possibilità di trovare in questi momenti qualcosa delle proprie radici e, in molti casi, di un periodo della vita privo di preoccupazione come l’infanzia.


Tra richiamo al comfort food e importanza dell’effetto sorpresa per il nostro universo percettivo si può dire che i motivi per cui il periodo pasquale è ricco di implicazioni psicologiche siano più che rilevanti!
Cosa ci insegna questo? Che non è necessario essere bambini per essere felici quando si riceve un uovo di Pasqua o per impegnarsi a scegliere il migliore per una persona a cui si è affezionati, dal momento che dietro a questo dono ci sono dei significati da non sottovalutare e che possono aiutare a vivere dei momenti di gioia e di riscoperta di quei piaceri essenziali per vivere in maniera serena.

Dott.ssa Miolì Chiung
Responsabile Studio di Psicologia Salem

Post popolari in questo blog

Maionese vegana - Vegan Mayonnaise

Chips di Gambi di Broccoli - Broccoli Stems Chips

Schiacciatine con Burrata, Gorgonzola, Noci e Pera - Schiacciatine with Burrata, Gorgonzola, Pear and Walnut