Panini soffici con Lievito Madre e Burro all'Aglio

panini_soffici_lievito_naturale

(ENGLISH VERSION?S FORWARD)

L'inquilino del mio frigorifero (Vito-Lie) si è dimostrato adatto anche ai panini soffici! Se non sapete chi sia Vito-Liè, ve lo dico io, è il mio Lievito Madre, anche chiamato Pasta Madre, ossia un lievito naturale.
Pur non avendo ricette a portata di mano, in questi giorni ho fatto un esperimento 'a occhio' ed ammetto che questi panini son risultati soffici e dal buon sapore genuino dell'impasto naturale.
Ricordate che le riocette di panini o altro con lievito madre, richiedono pazienza. La lievitazione naturale ha bisogno dei suoi tempi, quindi è difficile dirvi con esattezza quanto tempo serve per preparare questi panini, molti sono i fattori che condizionano la riuscita: il calore della stanza, la 'forza' del vostro lievito, se lo avete rinfrescato bene, la farina che state usando.
Quindi partite dalle indicazioni che vi do io nella mia ricetta e tenete presenti i fattori che vi ho elencato sopra.

Ingredienti:

  • 300 gr di lievito madre, 
  • 350 farina (di cui 150 gr Manitoba , 200 gr farina 00), 
  • 3 cucchiai di olio,
  • 250 gr acqua, 
  • 1 cucchiaino di sale, 
  • semi di sesamo
Impastare farina (sia manitoba che 00), lievito madre e parte dell'acqua, poi preparare emulsione di olio d'oliva ed acqua rimanente.
Amalgamare bene ed impastare per 15 minuti. L'impasto risulta molto appiccicoso, quindi usare una spatola ed 'sbattere' l'impasto sulla spianatoia.
In alternativa se avete una macchina del pane o un'impastatrice, potete impastare aiutandovi con questa. E' bene lavorare un po' l'impsato, perchè questo aiuta la lievitazione e la morbidezza del panino cotto.
Formare una palla, schiacciare un po' e far lievitare coperta con pellicola ed uno straccio.
Lasciate lievitare fino al raddoppio del volume, se la stanza è calda nel giro di 3 ore dovreste ottenere un impasto gonfio. Se nella stanza c'è freddo vi servirà qualche ora in più.
Dopo 3 ore circa, la lievitazione era fatta, quindi ho suddiviso l'impasto in piccoli panetti.
Nel dare alla pasta una forma a panetto, ho fatto una specie di piega sotto, creando come un 'sorriso' con la pasta. Li ho coperti con un panno ed ho fatto lievitare altre 3 ore, ponendoli in luogo tiepido e senza pellicola.
Ho ripreso i panetti, li ho ricomposti un po', ho messo i semini di sesamo su alcuni, li ho fatti riposare altri 30 minuti, nel frattempo ho riscaldato il forno a 180°C ed ho infornato sul teglione caldo.
Far cuocere circa 20-30 minuti, dipende dalle dimensioni dei panini.

Per il burro all'aglio, prendere uno spicchio di aglio, togliere la parte interna, schiacciarlo e mescolare a 75 gr di burro morbido. Mescolare bene e mettere in frigo, far riposare almeno 2 ore, meglio se una notte intera.

Quando si sfornano i panini, farli intiepidire un po', quindi aprirli leggermente e spalmarvi un cucchiaino di burro.
Ottimi come aperitivo!

ENGLISH VERSION

Soft bread with natural yeast and garlic butter

Since I have my own natural yeast 'Vito', I'm making lots of experiments, and all of them have been successful! This's one of my personal recipes.
This time I tried soft small bread, the ones we call 'panini', something similar to 'sandwich'.

Ingredients are:

  • 300 gr sour dough, 
  • 150 gr Manitoba flour, 
  • 200 gr flour 00, 
  • 3 tablespoons olive oil, 
  • 250 gr water, 
  • 1 teaspoon salt, 
  • sesame seeds, if you like.


Melt flour with yeast and water, keeping a little to mix with olive oil.
Then mix it together and melting with hands for 15 minutes. Dough will be very soft, so use a spatula for beating it.
Make a ball and let it rest for 3 hours, covered with plastic.
Then, take the dough and devide it into small breads: make like a smile on the under siude, and let them rest for 3 hours more.
Heat the oven at 180°C and cook them for 20-30 minutes, depending on measure of them.

For garlic butter: 75 gr butter, 1 garlic clove. Crush garlic, and melt it with butter, keep into fridge for 2 hours, then serve on top of warm breads.

Disqus for Simona'sKitchen

comments powered by Disqus

Post più popolari