Passa ai contenuti principali

In primo piano

Insalata in Vasetto per l'#InsalataDay

'Niente è più difficile della Libertà:
la libertà di durare fatica,
la libertà di non vivere morti'
Oriana Fallaci

Vi sarete chiesti che fine avessi fatto, sinceramente me lo sono chiesta anch'io: 'Che fine hai fatto Simo?'
Direi una banalità se tirassi in ballo la scusa degli impegni di lavoro (che ci sono e sono tanti).
Dopo tanti anni di posts, ricette, foto e articoli scritti per altri portali, è arrivato anche per me il momento in cui ti siedi e ti chiedi quale sia la direzione da prendere: ho vagliato proposte di libri da scrivere, di programmi tv in cui presenziare, di giurie di concorsi ed eventi a cui partecipare... niente da fare. Non era lì che volevo andare.
Ho preso questo periodo sabbatico come un momento di riflessione e di esperimenti in cucina, ho fatto prove e deciso che non mangerò mai insetti ed alghe strane, che i dolci mi piacciono e che se è vero che fanno male, ne mangerò di meno, ma li mangerò e che l'essere 'talebani' in cucina mi…

Gambero in Montagna dello Chef Paolo Carabetta

ricetta_paolo_carabetta

Non capita tutti i giorni di ospitare una ricetta di uno chef, che per di più si è impegnato a proporne una 'facilmente fattibile nelle cucine di casa'!
Paolo Carabetta, chef calabrese, 28 anni, mi ha inviato una sua ricetta, particolare e colorata ma semplice da rifare. Ha scelto ingredienti comuni, ma accostati con maestria, aggiungendo una particolarità che noterete leggendo la ricetta.
'La mia storia professionale segue un iter non tradizionale: ho fatto la gavetta, quella dura studiando sul campo , viaggiando, avendo come unico obiettivo sperimentare, affinare il mio palato e perfezionare la mia tecnica'.
Il suo punto di partenza sono le materie prime, che sceglie sempre in base alla stagionalità.
Oggi lavora nel suo Ristorante "Antico frantoio", a Cariati (CS).
Grazie Paolo e buona fortuna! :-)
E ora gustiamoci la ricetta!

Ingredienti:
  • 2 carote
  • 1 mezza cipolla rossa di Tropea
  • 1 pezzetto di zenzero
  • 1 patata
  • 1 rametto di timo 
  • 1 gambero rosso
  •    burro
  •    polvere di cavolo cappuccio (dalle foglie esterne del cavolo)
  •    sale 
  •    olio
Pelare le carote, tagliarle a tronchetti e rosolarle con la cipolla rossa di Tropea.
Aggiungere via via dell'acqua e procedere con la cottura .
A cottura ultimata frullare il tutto, aggiungendo dello zenzero grattugiato .
Sbucciare una patata, tagliarla a fette aventi uno spessore di 1 cm circa.
Far bollire in acqua aromatizzata al timo.
In un padella, saltare il gambero insieme ad una noce di burro e farlo rosolare su tutti i lati. 
Comporre il piatto come da foto, partendo dalla base di purea di carota e cipolla e disponendovi sopra la fetta di patata.
Per ultimo posizionare il gambero, decorare cospargendo polvere di cavolo cappuccio e servire.

Post più popolari

Follow by Email